Arriva un nuovo bonus contro il caro vita: ecco chi ne ha diritto

L’Italia ha annunciato che introdurrà un pagamento una tantum di 200 euro previsto nell’ultima serie di misure del Paese per attutire il colpo dell’aumento del costo della vita. Non c’è scelta: famiglie e imprese letteralmente allo sbando non possono attendere, hanno bisogno di ulteriori interventi urgenti.

Il bonus di 200 euro è rivolto ad alcune fasce di lavoratori, disoccupati e pensionati. Abbiamo tutti i dettagli su chi ne ha diritto, i possibili requisiti, come funziona, come richiedere il bonus Italia di 200 euro e quando arriva.

bonus 200 euro
Adobe Stock

Bonus Italia di 200 euro sul costo della vita

Il nuovo bonus italiano di 200 euro è stato annunciato dal presidente del Consiglio Mario Draghi durante una conferenza stampa di presentazione dell’ultimo decreto sugli aiuti dell’Italia nel 2022. Il governo ha varato una ” importante misura di sostegno al reddito per 28 milioni di italiani “, compresi i pensionati. Per chi ha un reddito “fino a 35.000 euro, ci sarà un bonus di 200 euro per tutti”.

Chi ha diritto ai 200 euro di bonus dell’Italia?

Il nuovo bonus italiano di 200 euro per le bollette del nucleo familiare può essere richiesto dai lavoratori, sia dipendenti che autonomi , nonché dai pensionati , che devono avere tutti un reddito annuo fino a 35.000 euro. Per essere idoneo, inoltre, devi essere legalmente residente in Italia.

Le ultime modifiche annunciate dal governo italiano prevedono che il bonus sarà concesso anche a coloro che sono in regime di “reddito di cittadinanza” italiano , oltre che ai lavoratori stagionali . Tale bonus una tantum sarà esteso anche alle colf (che inizialmente erano escluse) e a tutto il settore del personale domestico e delle pulizie.

Come richiedere il bonus costo della vita di 200 euro in Italia?

Se sei dipendente o pensionato, non è necessario richiedere il bonus da 200 euro o compilare alcun modulo per richiederlo ufficialmente. Tutto questo perché è un provvedimento una tantum che verrà inserito direttamente nella tua pensione o busta paga. Spetterà poi al datore di lavoro, pubblico o privato che sia, verificare se il dipendente abbia o meno diritto al bonus. Mentre non è stato rivelato come il bonus verrà corrisposto ai lavoratori autonomi e ai disoccupati.

Quando verranno pagati 200 euro?

Ma quando i residenti italiani possono aspettarsi di ricevere i loro 200 euro? I pensionati possono aspettarsi i 200 euro in più a luglio , mentre i lavoratori dovrebbero ricevere il bonus “non appena sarà tecnicamente possibile tutto questo, ovvero tra giugno e luglio, almeno secondo il pensiero del ministro dell’Economia e delle finanze Franco.