Una mail o un sms da Intesa San Paolo: ecco come funziona la nuova truffa

La frode che colpisce molti colossi bancari, tra cui Intesa Sanpaolo, è in grado di svuotare i conti correnti in brevissimo tempo. Tutti i dettagli per evitarlo. Scopriamo i dettagli di quello che rappresenta un vero e proprio allarme.

Purtroppo non c’è mai fine al rischio di ricevere truffe online. Hacker e cybercriminali hanno concentrato la loro attenzione sui nostri conti bancari, che nelle ultime settimane sono stati esposti a grossi rischi.

truffa intesa
Adobe Stock

Non hanno remore, vogliono colpire al cuore la nostra vulnerabilità, in un momento delicatissimo per l’economia nazionale puntano

Come tutti sanno il fenomeno del phishing è in rapida espansione, non lo sai ma sono coinvolte loro malgrado le nostre banche.

Talvolta può essere talmente dissimulato da fuorviare anche gli utenti più esperti. Una delle banche che sta affrontando il problema è Intesa Sanpaolo. Molti clienti hanno già inviato reclami su ciò che sta accadendo. La frode contestata, tuttavia, non riguarda in alcun modo il gruppo finanziario italiano.

La banca è naturalmente, sia chiaro, la parte lesa, come i titolari di un conto che vedono i loro soldi svanire nel loro conto. Vediamo nello specifico come i cybercriminali stanno portando avanti questo furto aggravato dei risparmi di tanti cittadini.

Viene inviato un messaggio che potrebbe sembrare una comunicazione “Dalla tua banca” e invece si tratta di un classico phishing. Il nome scelto per ingannare le persone è quello di Intesa Sanpaolo che è venuta a conoscenza della procedura e ne ha informato tutti i correntisti.

Basterà infatti cancellare la posta in arrivo nella propria posta e soprattutto non cliccare per nessun motivo il link presente nella seconda parte del testo. In tal caso gli hacker avranno accesso a tutti i nostri dati sensibili e potranno accedere anche al nostro conto corrente.

Occhio a questo testo, è una vera trappola.

Gentile Cliente, siamo spiacenti di informarLa che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul nostro sito e sulla sua carta in quanto ha ignorato la precedente richiesta di conferma della sua identità e attivazione dei servizi DSP2 che è ormai lo standard europeo.
Per riutilizzare la tua carta, ti preghiamo di confermare le informazioni fornite sul nostro sito al momento della tua registrazione. La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà al nostro sito nella sezione dedicata ai controlli.
È richiesto un aggiornamento di un giorno. Vi ringraziamo in anticipo per il vostro tempo”.