Telepass, arriva un concorrente che promette di conquistare gli automobilisti: prezzi bassissimi

Con l’arrivo dei mesi estivi, diventa sempre più concreta la possibilità di fare gite fuori città e oltrepassare i varchi autostradali, spesso congestionati da file interminabili di camionisti e automobilisti in attesa di pagare il pedaggio. Accade in Italia, tra maggio e agosto di un annus horribilis per l’economia.

Si sa, il traffico dei veicoli nonostante il carico pesante dei carburanti, tra esigenze lavorative dei cittadini e desiderio di evasione dopo due anni di Pandemia, non può non deve fermarsi, nonostante tutto. Sarebbe preoccupante se accadesse il contrario.

telepass
Adobe Stock

Per pagare l’importo al casello si possono scegliere diverse modalità che vanno dal classico pagamento in contanti a quello elettronico (o tramite carta), fino al molto più pratico Telepass (e ora anche UnipolMove). Ma cos’è e come funziona nello specifico?

Se tutti ne avessimo uno sicuramente non ci sarebbero più le code al casello: per chi viaggia molto, per lavoro o per piacere, questa è una vera soluzione definitiva. Il Telepass è una comodità per così dire “storica”, imprescindibile per tutti coloro che non amano aspettare minuti preziosi in coda al casello, magari sotto il sole o perché no, sotto il classico diluvio estivo. Se da un lato è un piacere come pochi altri, dall’altro il contratto da stipulare potrebbe frenare i meno informati. 

I costi fissi di Telepass dipendono dal tipo di contratto opzionato; sono attualmente disponibili i seguenti piani di attivazione:

Telepass: € 1,26 al mese + € 0,74 per i servizi Telepass Pay. Il servizio prevede anche il pagamento di pedaggi di varia natura, fino al lavaggio dell’auto o alla ricarica delle auto elettriche; Telepass Plus: € 2,50 al mese (€ 1,26 al mese per Telepass Family + € 1,24 per i servizi Telepass Pay); Telepass Family: il canone mensile è di 1,26 euro al mese.

Da qualche mese il servizio Telepass non è l’unico a disposizione degli automobilisti italiani o di quelli stranieri che viaggiano sulle nostre “arterie”; il sistema di pedaggio delle autostrade italiane è ora pagabile, con transponder, anche con UnipolMove. Si tratta del primo concorrente diretto di Telepass, sviluppato da UniPolTech che è la divisione tecnologica della compagnia assicurativa.

Il prezzo di UnipolMove è attualmente di 1 euro al mese, con i primi 6 mesi gratuiti; aggiungendo 50 centesimi al mese puoi avere un secondo dispositivo da abbinare ad un’altra auto o moto. A differenza del Telepass, il dispositivo può essere associato ad un’unica targa; sottoscrivendo il contratto base oggi, è quindi possibile ricevere fino a ben due dispositivi.