Attenzione alle bollette, dal 2023 cambia tutto: cosa dobbiamo aspettarci

In questo articolo spiegheremo perché l’anno prossimo potrebbero essere inserite importanti novità nella lettura delle bollette

Il problema del pagamento delle bollette non è mai stato un così grosso problema come in quest’ultimo periodo per tantissimi cittadini italiani.

bollette
Adobe Stock

Tra la pandemia di Covid e il conflitto in Ucraina, la crisi economica si è fatta sentire soprattutto per tutte quelle famiglie che già faticavano ad arrivare a fine mese.

Bollette luce e gas: cosa cambia nel 2023

A seguito di questa crisi economica diversi bonus e incentivi sono stati stanziati dal governo per cercare di aiutare i cittadini in difficoltà. Oltre al rimborso bollette del valore di 435 euro disponibile fino al 31 maggio, un’altra importante novità sta per entrare in vigore dal 2023.

Uno degli aspetti che più confondono i cittadini italiani è la lettura e la comprensione effettiva della bolletta. Per questo motivo, secondo una nuova delibera ARERA continuerà quel processo di semplificazione che era stato iniziato nel 2015. Questo porterà ad una maggiore comprensione della bolletta da parte del cittadino che potrà finalmente capire in che modo vengono conteggiati i consumi.

Un primo aspetto che verrà introdotto il prossimo anno è relativo al periodo temporale che fa riferimento al consumo annuo. In questo modo il cittadino avrà accesso a tutte quelle informazioni che portano ad una maggiore facilità di comprensione non tanto su quanto dover pagare ma piuttosto per rendersi conto del valore effettiva di un’ipotetica offerta di un’altra compagnia.

Un altro aspetto che verrà introdotto il prossimo anno è quello relativo ai consumi effettivo nel corso di un anno. Il dato che verrà riportato nelle varie fatture sarà al netto delle spese aggiuntive e i clienti potranno trovare tutte le indicazioni e il materiale per effettuare un eventuale ricorso. Oltre a questo verranno messi a disposizioni alcuni link decisamente utili che serviranno a conoscere le varie offerte dell’azienda in modo da poterle confrontare con quelle di altre compagnie.

L’ARERA si è mossa anche verso una semplificazione delle informazioni inerenti alle spese effettive. In questo modo dal prossimo anno si avrà una semplificazione pura di tutta la fattura e sarà inoltre possibile utilizzare alcuni servizi dedicati a eventuali ricorsi e controversie da aprire.