Bonus 270 euro in aggiunta all’assegno unico: ecco a chi spetta

L’Assegno Unico per le famiglie italiane è come una manna dal cielo in un momento così difficile e delicato legato ad una crisi economica che, arrivata dopo la pandemia, ha inferto una nuova pugnalata nelle spalle ai cittadini e alle imprese.

Sapere che in questo momento, oltre al fisso mensile per i meno abbienti, può anche arrivare un ulteriore bonus legato alla condizione del proprio nucleo familiare, rappresenta certo una buona notizia in questi tempi di vacche magre.

Bonus 270 euro
Bonus 270 euro per le famiglie con 4 figli a carico

E’ notizia ufficiale di questi ultimi giorni che le famiglie che ricevono l’assegno unico per i figli minori a carico, possono ottenere anche il bonus 270 euro che consente di avere un’entrata mensile più importante. Tutto questo, almeno per determinati nuclei familiari in in una situazione di profondo disagio e con monoreddito, in Italia contiamo oggi 7 milioni di cittadini appena sopra la soglia della povertà, rappresenterà una vera e propria “boccata di ossigeno”.

Le somme aggiuntive spettano in considerazione del numero dei figli e della loro eventuale disabilità, ma anche di altri aspetti che andremo ad approfondire.

Quindi, attenzione, non si tratta della ormai nota entrata una tantum, di cui molti italiani con un reddito sotto i 35mila euro, sia dipendenti che privati, potranno godere nel prossimo mese di luglio.

Siamo di fronte ad una vera e propria entrata aggiuntiva, fissa mensile, addirittura indipendente dall’Assegno Unico che comunque avendo figli a carico è intoccabile.

Il governo ha appena varato un nuovo bonus destinato ai nuclei famigliari molto numerosi, per offrire un nuovo tipo di sostegno economico alle famiglie che si trovano in condizioni di forte disagio economico.

Questa nuova agevolazione da 270 euro è destinata ai nuclei familiari che hanno più di quattro figli a carico. A differenza dell’assegno unico, che può essere erogato senza aver presentato l’Isee, In questo caso, per ottenere un aiuto supplementare dallo stato, diventa indispensabile presentare questo documento.

L’Italia e il Governo Draghi stanno facendo di tutto per “tappare le falle” e permettere ai cittadini di oltrepassare il guado.

I duri “morsi” dei rincari energetici, dell’inflazione, del caro benzina, sono colpi che fanno male e che farebbero andare giù chiunque. Del resto, dopo la pandemia, le forze erano già precarie. Solo una politica equilibrata e forte con al centro del progetto, le famiglie meno abbienti, i minori, gli anziani, i soggetti fragili, possono permetterci di arrivare dall’altra parte della riva.