Il 23 Giugno arriva un Btp che promette di essere il più conveniente: l’annuncio

L’Italia lancerà una nuova serie di BTP (Buoni Tesoro Pluriennali): si tratta di un titolo di Stato orientato al dettaglio indicizzato al tasso di inflazione della nostra economia, dal 20 giugno al 23 giugno. Lo ha affermato mercoledì scorso il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il Governo Draghi sta perseguendo tre strade per risanare l’economia del Paese in un momento assai difficile per famiglie e imprese.

In primo luogo una forte politica di sostegno alle esigenze dei cittadini: una collettività che crede nelle istituzioni, non abbandonata a se stessa nei momenti delicati. è una collettività che produce e che progredisce.

In secondo luogo la lotta all’evasione fiscale: senza gli introiti delle tasse, uno Stato non può andare avanti.

Infine una strategia di apertura verso gli investitori.

La scadenza del nuovo bond indicizzato all’inflazione, sarà compresa tra 6 e 10 anni.

Per la prima volta l’emissione del nuovo Btp prevede un doppio bonus per gli investitori al dettaglio che acquisteranno il titolo all’emissione.

Il primo sarà pagato durante la vita del titolo, mentre il secondo sarà pagato alla scadenza per gli investitori che lo manterranno ininterrottamente fino a queste scadenze, si legge in una nota.

I primi tre giorni dell’offerta sono dedicati agli investitori retail, a meno che non venga decisa una chiusura anticipata. I buyer istituzionali potranno invece presentare i propri ordini il 23 giugno. L’Italia fisserà la cedola annuale reale minima garantita del titolo il 17 giugno.

L’emissione sarà collocata sul MOT (il mercato telematico dei titoli e dei titoli di Stato di Borsa Italiana) tramite i seguenti dealer: Intesa Sanpaolo SpA e Unicredit SpA.

Tutte le future comunicazioni su BTP Italia, le FAQ, il Termsheet e la Nota tecnica per gli operatori di mercato saranno disponibili sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Inoltre sarà possibile chiedere supporto e domande al seguente indirizzo mail: btpitalia@mef.gov.it.

BTP sono da sempre il titolo più conosciuto dagli investitori italiani. Ecco perché molto spesso gli investitori si pongono legittime domande sulla loro natura o sull’eventuale convenienza di comprarli.

Ogni nazione ha delle spese: dipendenti pubblici, infrastrutture, assistenza sociale e così via. Queste spese vengono in parte finanziate con il gettito fiscale, ovvero con le tasse pagate dai contribuenti; la restante parte viene invece finanziata con delle obbligazioni, i Titoli di Stato, che possono essere acquistate dai risparmiatori come forma di investimento. I Btp a lunga scadenza vengono visti di un buon occhio dagli esperti del settore.