Reddito di Cittadinanza, rischi di perderlo se non rispondi a questa convocazione

Chiunque percepisce il Reddito di Cittadinanza ha alcune condizionalità da rispettare, tra cui l’obbligo di presentarsi al centro per l’impiego.

reddito di cittadinanza
Adobe Stock

L’Istituto del Reddito di Cittadinanza ha subito alcune modifiche a seguito della Legge di bilancio 2022, in particolar modo quello relativo ai tempi di impiego dei cittadini.

In questo modo si è voluto velocizzare, tramite correttivi normativi, l’inserimento in un luogo di lavoro per chiunque sia alla ricerca di un impiego e percepisca il Reddito di Cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, tra obblighi e condizionalità

Sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali sono spiegati tutti i requisiti e le cosiddette “condizionalità” che devono essere rispettati per poter accedere al bonus del Reddito di cittadinanza.

Tra questi obblighi fondamentali vi è l’immediata disponibilità al lavoro e l’introduzione a percorsi formativi e personalizzati di accompagnamento all’inclusione sociale e all’ambiente lavorativo. Di quest’ultimi fanno parte anche percorsi per il completamento degli studi, riqualificazione professionale, ma anche altri tipi di attività volti all’accrescimento dell’inclusione sociale e all’inserimento all’interno di un contesto lavorativo.

Un altro aspetto imprescindibile per poter essere beneficiari del Reddito di cittadinanza è quello di doversi presentare almeno una volta a mese presso il centro per l’impiego del proprio comune di residenza. Purtroppo molti percettori disattendono quest’obbligo, ma attenzione perché potrebbe portare a conseguenze ben peggiori.

L’obbligo di doversi presentare almeno una volta al mese presso il centro per l’impiego del proprio comune è stato introdotto dalla nuova Legge di bilancio 2022. In questo modo si vuole spingere il cittadino stesso ad attivarsi personalmente per la ricerca di un impiego. Secondo legge, disattendere questo obbligo non presentandosi mensilmente al centro dell’impiego del proprio Comune, dovrebbe equivalere come rifiuto dell’offerta di lavoro e, nel caso dovesse ricapitare, alla decadenza del sussidio da parte del percettore. In realtà, però, quasi mai si applicano questi severi regolamenti in caso di mancata presenza al centro dell’impiego.

Al momento l’unico caso in cui i percettori del Reddito di cittadinanza sono tenuti a presentarsi al centro dell’impiego del proprio Comune è quando si è ricevuti una comunicazione ufficiale dallo stesso. L’obbligo di presentarsi mensilmente al centro per l’impiego non è da prendere sottogamba, e si farebbe meglio a chiedere informazioni proprio presso tali centri onde evitare brutte sorprese.