Il consumo di alcool rimpicciolisce il cervello? Una ricerca cambia tutto

Una nuova ricerca scientifica ha dimostrato che un consumo eccessivo di alcol può provocare come conseguenza un rimpicciolimento del cervello. Vediamo nel dettaglio cosa dice lo studio. 

Che un consumo eccessivo di alcol rechi dei danni permanenti all’organismo non è certo un mistero.

alcool cervello
Adobe Stock

Si tratta infatti di una piaga che peggiora di decennio in decennio, e tutti noi nel nostro piccolo, conosciamo delle storie di gente che si è rovinata a causa di questa droga, riportando danni fisici che in alcuni casi hanno purtroppo causato il decesso di chi ne era dipendente.

Alcool, ecco cosa afferma la ricerca appena uscita su Nature Communication 

E adesso è uscito un nuovo studio scientifico, pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Communication, che mette in guardia dal consumo di alcool, fornendo una spiegazione più esaustiva del tipo di danni che nel medio-lungo termine produce sul nostro corpo.

Lo studio scientifico appena pubblicato ha infatti messo in rilievo i danni che questa droga fa al cervello, scoprendo così come il consumo giornaliero riesca a produrre delle vere e proprie modificazioni persino nella struttura e nelle dimensioni del nostro cervello. La ricerca si è occupato di analizzare un campione composto da circa 36 mila persone adulte analizzando il loro consumo giornaliero di alcol, e i danni che si registravano nel tempo.

La prima cosa che gli scienziati hanno notato è stato che il passaggio da una totale astemia, al consumo di un bicchiere di vino o di mezzo litro di birra al giorno, non produce effetti significativi nel paziente. 

Cosa hanno scoperto gli scienziati analizzando un campione di 36 mila persone

Quando invece il consumo aumenta in modo significativo, è stato possibile notare invece che delle piccole alterazioni nella struttura del cervello si verificano. Certo, su questo è doveroso precisare che ci troviamo di fronte a un cambiamento che è in primo luogo biologico e connesso all’invecchiamento: è normale infatti che il cervello tenda a rimpicciolirsi come dimensioni durante la nostra esistenza.

Ciò che però gli scienziati hanno messo in rilievo è che il consumo di alcool accelera questo percorso e in alcuni casi, in modo decisamente significativo. C’è anche da dire che gli esperti al momento parlano semplicemente di correlazione e non invece di causa diretta, ma il campione analizzato è comunque un numero significativo per renderla un’ipotesi credibile. 

Come ha spiegato Gideon Nave, una delle co-autrici di questa ricerca “Questo studio ha esaminato il consumo medio, ma siamo curiosi di sapere se bere una birra al giorno sia meglio che non berne nessuna durante la settimana per poi consumarne sette nel weekend . Ci sono alcune prove che il cosiddetto binge drinking (il bere fino ad ubriacarsi) è peggio per il cervello, ma non l’abbiamo ancora esaminato da vicino”.