Colesterolo Alto? Fai attenzione se inizi a dormire troppo: i sintomi da non trascurare

Quando si tratta di affrontare il problema del colesterolo alto, molte persone pensano prima alla loro dieta e alle abitudini di esercizio fisico.

I ricercatori ora stanno cercando delle risposte sul numero di ore in cui dormi ogni notte. Potrebbero aver trovato una connessione importante che potrebbe aiutarti a scongiurare le malattie cardiache che sono la conseguenza più nefasta ma ahimè probabile.

Quando senti la parola “colesterolo”, probabilmente pensi che sia dannoso. Tuttavia, il colesterolo non è sempre una cosa negativa. 

colesterolo
Adobe Stock

In effetti, il colesterolo svolge un ruolo fondamentale nell’aiutare il corpo a produrre vitamina D e alcuni ormoni e persino a formare le membrane cellulari.

Esistono diversi tipi di colesterolo. La lipoproteina a bassa densità (LDL) è il tipo di colesterolo che è spesso associato ad effetti negativi sulla salute. È composto da più grassi che proteine. Troppo di esso può accumularsi e formare placche lipidiche nelle arterie, causando malattie cardiache.

Il colesterolo delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), invece, ha il potere di aspirare il colesterolo in eccesso. Fornisce prima gli elementi essenziali al tuo corpo e poi pulisce tutto ciò che altrimenti porterebbe all’accumulo. Piuttosto che evitare totalmente il colesterolo, devi sapere come assumere il giusto tipo nella tua dieta e come regolare i tuoi numeri.

L’Associazione americana del cuore (AHA), raccomanda che ogni adulto di età superiore ai 20 anni venga regolarmente sottoposto a screening per il colesterolo alto. 

Puoi fare questo esame del sangue come parte del tuo check up semestrale o annuale. Potresti voler prestare particolare attenzione ai tuoi livelli se hai la pressione alta, hai più di 45 anni (uomini) o 50 (donne), fumi o hai una storia familiare di colesterolo alto.

Potresti anche essere a rischio se la tua dieta è povera, se sei relativamente sedentario (non ti alleni) o se sei molto stressato. Gli scienziati stanno ora esplorando anche il legame tra sonno e colesterolo alto.

In uno studio autorevole, pubblicato recentemente, i ricercatori hanno scoperto che sia troppo che troppo poco sonno hanno un impatto negativo sui livelli lipidici.

Hanno esaminato un gruppo di 1.666 uomini e 2.329 donne di età superiore ai 20 anni. Dormire meno di cinque ore di notte aumentava il rischio di trigliceridi alti e bassi livelli di HDL nelle donne. Risultati simili per otto ore di sonno.

Troppo poco sonno porta palesemente anche a livelli elevati di colesterolo LDL, secondo uno studio pubblicato dal Giornale di infermieristica cardiovascolare.