Cosa succede al colosso Mercedes Benz? Nuovo massiccio ritiro di auto dal mercato e non è la prima volta

L’efficienza di un tempo, unita all’immancabile stile di una casa automobilistica con pochi eguali al mondo, sembrano per ora, visti questi dati allarmanti, davvero un lontano ricordo. Non è un buon momento per la Mercedes.

In verità, scavando nel profondo, ci si rende conto che il declino della casa tedesca non è certo iniziato ieri. I fatti parlano chiaro.

Mercedes, fonte Pixabay
Mercedes, fonte Pixabay

Milioni di automobili negli ultimi anni ritirate dal mercato: problematiche tecniche di non poco conto che metterebbero anche a rischio l’incolumità dei guidatori oltre che dimostrare palesemente che qualcosa non sta funzionando.

Il colosso automobilistico Mercedes-Benz sta ritirando dal mercato, nelle ultime ore, quasi un milione di auto in tutto il mondo, a causa di un potenziale problema che in rari casi potrebbe vedere il pedale del freno scollegato dall’impianto frenante.

La multinazionale tedesca ha dichiarato durante il fine settimana che avrebbe iniziato a contattare i clienti interessati i cui veicoli sono stati costruiti tra il 2004 e il 2015.

Mercedes non ha invece ancora fatto sapere ufficialmente, quante auto, ad esempio, in altri Paesi chiave in cui da sempre è protagonista del mercato automobilistico, come nel Regno Unito, sarebbero state interessate.

Le auto delle serie ML e GL di SUV e minivan di lusso Classe R sono state richiamate. E’ accaduto per un totale di 993.407 veicoli interessati, di cui 70.000 nella sola Germania.

Nel 2021, l’azienda ha richiamato un numero simile di veicoli per problemi con i loro sistemi di chiamata di emergenza.

“La corrosione del servofreno può nel peggiore dei casi portare all’interruzione del collegamento tra il pedale del freno e l’impianto frenante”. Lo ha affermato l’autorità di regolamentazione dei trasporti tedesca KBA.

Mercedes ha aggiunto che “potrebbe essere possibile che una manovra di frenata particolarmente forte o brusca causi danni meccanici al servofreno”.

“In un caso così raro, non sarebbe possibile decelerare il veicolo tramite il freno di servizio”, ha affermato la società con sede a Stoccarda. “Così aumenterebbe il rischio di un incidente o di un infortunio”.

I veicoli richiamati saranno ispezionati e le parti verranno sostituite, ha affermato la Mercedes in una nota ufficiale.

Negli ultimi anni, la casa automobilistica è stata costretta a richiamare centinaia di migliaia di veicoli. Non è quindi la prima volta che siamo di fronte a un “grave disservizio”.

I clienti si chiedono cosa altro debba accadere. Mercedes ha dovuto richiamare 75.000 auto solo nel Regno Unito a causa del rischio di incendio.