Acqua minerale: allarme per contaminazione batterica di una nota marca

Dopo i vari ritiri di prodotti molto famosi a marchio Ferrero, arriva il momento dell’acqua minerale trovata contaminata da batteri pericolosi.

Sono ormai mesi che le notizie di prodotti di marchi famosi come Ferrero e Buitoni ritirati dal mercato occupano le pagine di vari giornali online e non.

acqua
Adobe Stock

La causa del ritiro di questi prodotti è la presenza di salmonella riscontrata all’interno di prodotti a base di cioccolato ma non solo. Questa volta è il turno dell’acqua minerale di una nota azienda produttrice.

Acqua minerale a rischio batterico: il prodotto incriminato

L’acqua è uno di quei prodotti che non ci aspetteremmo mai possa ospitare contaminazioni batteriche di alcun tipo. Eppure non è così.

È questo il caso di una nota marca di acqua che si trova in tutti i supermercati del nostro Paese e che è stata contaminata con un batterio molto pericoloso all’uomo: lo Staphylococcus aureus. Il contatto con questo batterio può causare nell’uomo sintomi come vomito, diarrea e febbre molto alta. Raccomandiamo quindi di evitare il consumo di tali prodotti e, se già acquistati e presenti in casa, di consegnarli nuovamente al punto vendita nel quale si è acquistato.

Il problema del contatto con lo Stafilococco Aureo è che il batterio può entrare a contatto con le nostre mucose e scatenare diverse reazioni. La principale delle sue reazioni è di tipo infettivo, attaccando sia la pelle che i tessuti molli. Il più delle volte il rischio non è mortale e il più delle volte il batterio colonizzerà la parte infetta per poi scatenare una reazione ad anni di distanza dall’esposizione.

Il prodotto incriminato è l’acqua minerale naturale “Claudia“. I lotti potenzialmente infetti, che sono stati precauzionalmente ritirati dal mercato dal Ministero della Salute, sono il lotto L21191 delle bottigliette da 0,5 litri con scadenza al 29/04/2023 e il lotto L21111 delle bottiglie da 1,5 litri con scadenza al 21/04/2023.