Assegno Ordinario di Invalidità, quante indennità esistono e come si calcola l’importo

Qualsiasi cifra economica un Paese civile decida di erogare, per legge, ad un persona affetta da gravi patologie fino a comprometterne in modo permanente l’autonomia e la serenità di vita, si parte dal principio che il denaro non sarà sufficiente, mai, in nessun caso, a ridare al soggetto fragile quello che la patologia gli ha indebitamente tolto.

In un momento di crisi economica acuta come non mai, il Governo Italiano, di concerto con l’Inps, continua a mettere in atto iniziative finalizzate a sostenere famiglie e imprese che “sono in balìa delle onde”.

Assegno di Invalidità fonte pixabay
Assegno di Invalidità fonte pixabay

Minori, anziani e naturalmente tutta la realtà dei soggetti fragili devono essere visti come una priorità dalla politica economica e sociale.

Cerchiamo di capire insieme quali sono le caratteristiche dell’Assegno di Invalidità.

Ecco le diverse tipologie di indennità di inabilità e invalidità.

  • Indennità ordinaria di inabilità ( Assegno Ordinario di Invalidità – AOI ): un beneficio economico, erogato su richiesta, ai lavoratori la cui capacità lavorativa sia ridotta di almeno un terzo per infermità fisica o psichica;
  • pensione di invalidità ( Pensione di Inabilità ) : un beneficio economico, erogato su richiesta, ai lavoratori che sono completamente e permanentemente impossibilitati a riprendere qualsiasi attività lavorativa.

I lavoratori iscritti alle assicurazioni obbligatorie per Invalidità, Vecchiaia e Superstiti, o ai pacchetti speciali per i lavoratori autonomi, che non possono più, in tutto o in parte, riprendere l’attività lavorativa, sono tutelati da benefici economici (indennità di inabilità, pensione di invalidità ).

Se appartieni alla categoria dei lavoratori dipendenti o autonomi (artigiani, commercianti, direttori agricoli, fittavoli e mezzadri) e sei iscritto a un fondo pensione che sostituisce e integra la copertura generale obbligatoria, sei assicurato contro il rischio di estinzione parziale o riduzione totale della vostra capacità lavorativa.

A seconda del grado di riduzione della capacità lavorativa, puoi richiedere due diverse tipologie di beneficio:

  • prestazioni di inabilità ordinaria (AOI in italiano acronimo di “Assegno Ordinario di Invalidità): previa conferma ogni 3 anni;
  • pensione di invalidità.

Il trattamento economico viene erogato a chi è iscritto all’Assicurazione generale obbligatoria Inps e ad alcuni fondi sostitutivi, mentre non spetta ai dipendenti pubblici che però hanno diritto alla pensione per inabilità.

L’importo di AOI è determinato applicando i seguenti sistemi di calcolo ai contributi che hai maturato

  • misto (calcolato in parte con il sistema retributivo e in parte con il sistema contributivo), se hai iniziato l’attività lavorativa prima del 31 dicembre 1995;
  • contributo, se hai iniziato l’attività lavorativa dopo il 31 dicembre 1995.