Buoni Fruttiferi Postali, tra novità e titoli “storici”sono ancora più convenienti: vediamo perchè

I Buoni fruttiferi postali a tempo determinato, denominati BFP, sono titoli garantiti dallo Stato italiano, emessi dalla Cassa depositi e prestiti e venduti esclusivamente da Poste Italiane.

Sono stati un mezzo di risparmio molto popolare negli anni ’80, quando furono ampiamente pubblicizzati dai ministeri del servizio postale e del tesoro come un prodotto affidabile, che offre un rendimento sicuro che aumenta con il tempo in cui le somme sono state investite.

Bfp fonte google
Pixabay

Questi prodotti sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e distribuiti tramite Poste Italiane. Si tratta in pratica di strumenti che godono della garanzia dello Stato italiano. Possono essere sottoscritti sia presso le filiali dell’area Poste che online, anche tramite App BancoPosta.

Non sono previsti costi di acquisto, gestione e rimborso, che possono verificarsi in qualsiasi momento, anche prima della scadenza. Inoltre danno sempre diritto al rimborso integrale (100%) del capitale iniziale sottoscritto. Infine, hanno una tassazione agevolata del 12,50% e sono esenti dall’imposta di successione.

A questo punto presentiamo i titoli emessi da CDP all’inizio di quest’anno. Illustrandoli in ordine di durata abbiamo:

  • buoni 4 anni di semplice risparmio. Ha una durata di 4 anni e si può sottoscrivere solo se viene attivato un semplice piano di risparmio. Il rendimento annuo lordo di base a scadenza è dello 0,25%. Può tuttavia raddoppiare (0,50% lordo annuo a scadenza) al raggiungimento di un minimo di 24 sottoscrizioni periodiche del Piano. In particolare, abbiamo visto che nel breve termine “battono” il rendimento di un altro prodotto governativo molto apprezzato dai risparmiatori;
  • Voucher 3X4: ha una durata complessiva di 12 anni e offre interessi fissi e crescenti nel tempo. Gli interessi maturano dal primo giorno dell’acquisto ma sono rilevati al termine del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno. Se portato a scadenza, il rendimento lordo annuo è dello 0,50%;
  • buon 4X4, che ricalca ampiamente lo schema operativo del titolo precedente. Tuttavia, il voucher ha una durata di 16 anni e le singole finestre temporali non sono di 3 ma di 4 anni.

Ed ecco a voi il Bfp 3×2

È l’investimento ideale per chi vuole accantonare il proprio denaro per un breve periodo. Il buono fruttifero postale 3×2, infatti, dura 6 anni ed offre interessi che crescono nel tempo. Si può chiedere il rimborso in ogni momento ma il riconoscimento degli interessi maturati avviene solo dopo 3 anni. Ma quanto rende? Ebbene alla fine del terzo anno si ha un rendimento annuo lordo dello 0,20% mentre alla fine del sesto anno si arriva addirittura allo 0,50%.