Pagamenti elettronici, alcuni sono più sicuri di altri: come scegliere e non pentirsi

I pagamenti elettronici vanno ormai per la maggiore e nei prossimi anni secondo gli economisti porteranno ad una sparizione del denaro contante

Vediamo quali sono quelli più comunemente utilizzati in Italia e quali sono i più sicuri tenendo in considerazione anche quelli effettuati con gli smartphone.

Pagamenti elettronici
Fonte Adobe Stock

La direzione è stata ormai intrapresa. I pagamenti elettronici rappresentano il futuro per quanto concerne le transazioni a livello nazionale e globale. In Italia infatti sono stati fatti passi in avanti importanti, soprattutto grazie alle nuove generazioni.

Non solo carte, bensì anche transazioni con smartphone e smartwatch, l’importante è non avere con sé contanti e monete. Tra l’altro nel Bel Paese nel 2022 non sono consentiti pagamenti cash al di sopra dei 1999,99 euro. Ciò significa che a prescindere per i pagamenti da 2000 euro in poi c’è l’obbligo di tracciabilità. 

Pagamenti elettronici: quali sono i più sicuri e perché quelli con smartphone sono più comodi ed economici

Una soglia strategica che mira a contrastare l’evasione fiscale ma anche il riciclaggio di denaro. Quindi, anche per questo diventano di gran lunga preferibili i pagamenti elettronici. 

L’interrogativo però sorge lecito e spontaneo, quali sono i più sicuri? Con un generico tutti si può accontentare questa curiosità, ma è bene contestualizzarlo. Infatti carte di credito e ricaricabili fanno sono tutte utili alla causa. Poi, vanno menzionati anche servizi come Paypal, Satispay, carte bancomat ed anche tramite cellulare. Quindi senza avvalersi fisicamente delle carte.

In virtù di ciò, tutti i pagamenti sopracitati sono sicuri, a meno che non si smarriscono i codici e le password. In quel caso si possono correre dei seri rischi, soprattutto se queste combinazioni entrano in mano altrui.

Altro pericolo è incappare in tentativi di truffa, come ad esempio il phishing. In questo caso è bene sapere che i messaggi di questo genere non vanno mai aperti e sempre e comunque cestinati.

Un passo importante per evitare problemi di questo genere è quello di collegare le proprie carte con il cellulare, in modo tale da poter pagare senza dover avere fisicamente con sé le bancomat o carte di credito. Basta semplicemente appoggiare il dispositivo sul pos ed il gioco è fatto. Con buona pace dei truffatori che vivono aspettando una disattenzione altrui.