Comprare e vendere casa: conosci le normative vigenti? Ecco alcune indicazioni indispensabili

Che tu stia comprando o vendendo una casa, trattare nel settore immobiliare può essere un’esperienza snervante, a tratti ricca di insidie, soprattutto per un principiante o per la prima volta. Fortunatamente, ottenere le informazioni giuste può aiutare a rendere il processo più gestibile.

L’aumento dei tassi sui mutui, nell’ambito della politica economica dell’Unione Europa, non fa presagire tempi facili per chi vuole acquistare casa. Tuttavia, nel contempo, il valore degli immobili, anche in Italia, sta conoscendo un notevole deprezzamento e questo comunque favorirebbe la decisione di compiere il grande passo.

acquistarecasa2
Adobe Stock

Torna, prepotentemente, la scelta di lasciare il centro delle città per cercare il verde delle campagne, delle zone residenziali. La voglia di “green” in fatto di casa la fa da padrone.

Quando si acquista una casa, sia per abitarci che come investimento immobiliare, è fondamentale comprendere le opzioni di finanziamento, come richiedere un mutuo e le varie spese.

Può essere facile lasciarsi trasportare dalla voglia dell’acquisto di una casa, quindi assicurati che la proprietà sia quella che ti puoi davvero permettere, mantenere e far crescere nel corso degli anni a venire.

Di questi tempi sembra utopia, ma avere un piccolo “gruzzoletto” da parte è fondamentale se vuoi davvero acquistare casa con un mutuo.

L’acconto tipico è il 20% del prezzo di vendita della casa. Potresti riuscire ad ottenere il finanziamento con un anticipo meno congruo, ma la tua banca potrebbe richiederti di acquistare un’assicurazione ipotecaria privata. L’assicurazione protegge il finanziatore in caso di inadempienza sul prestito.

Non è una cosa orribile, ma tutto questo aumenterà i tuoi pagamenti mensili dallo 0,5% all’1%. Quindi potrebbe avere più senso prendersi del tempo e risparmiare più denaro per avere un sostanzioso anticipo a disposizione.

Migliore è il tuo punteggio di credito, minore sarà il tasso di interesse del tuo mutuo. Un punteggio superiore a 720 è l’ideale per l’acquisto di una casa.

Quando si calcola il punteggio vengono presi in considerazione più fattori, ad esempio se si pagano le bollette in tempo, l’importo del debito, la durata della storia creditizia e i tipi di credito; i finanziatori preferiscono che tu abbia una varietà di fonti di credito. Controlla il tuo credito trimestralmente e correggi eventuali errori che appaiono sul tuo rapporto.

È bene affidarsi a figure serie che conoscano il mercato immobiliare in modo approfondito e che possano fungere da reali consulenti e partner nel delicato e tortuoso percorso del tuo acquisto.