Divieto di usare il condizionatore in auto? Facciamo chiarezza: c’è un errore che fanno tutti

Lo sapevate che esiste una normativa europea che di fatto ti vieta di usare l’aria condizionata con l’auto non in movimento? Ma è bene fare chiarezza in merito, perché non esiste una legge che di fatto impedisce o limita l’uso dell’aria condizionata nella propria vettura. 

Si tratta semplicemente di una norma che tende a ridurre le emissioni dei gas di scarico delle automobili che diventano dannosi per il clima quando la vettura non è in movimento. Ricordiamo, infatti, che per far funzionare un condizionatore, se sei fermo, devi comunque tenere il motore acceso.

condizionatore auto, fonte pixabay
condizionatore auto, fonte pixabay

Il caldo torrido impazza, si avvicinano i mesi più roventi. Sarebbe impossibile pensare di viaggiare in auto senza l’uso dell’aria condizionata. Se poi parcheggiamo la vettura per lungo tempo in centro, quando torniamo a riprenderla potrebbe essere una vera fornace.

Chi di noi non ha sognato in quel momento di accendere il condizionatore prima ancora di ripartire? Non è possibile farlo!

Per ridurre le emissioni di gas fluorurati a effetto serra dai sistemi di condizionamento mobili (MAC), la Direttiva europea sui MAC introduce un divieto graduale di questi gas nelle autovetture.

I gas fluorurati a effetto serra con un potenziale di riscaldamento globale (GPW) superiore a 150 non saranno più utilizzati nei sistemi MAC. Riducendo queste emissioni, la direttiva contribuisce alla strategia dell’UE per l’azione di tutela del clima.

Dal 21 giugno 2008, le case automobilistiche non sono state in grado di ottenere un’omologazione per un nuovo tipo di veicolo se dotato di MAC:

  • contenenti gas con un GWP superiore a 150
  • fuoriuscita di più di 40 grammi di refrigerante all’anno (un sistema di evaporazione)
  • fuoriuscita di 60 grammi di refrigerante all’anno (sistemi a doppio evaporatore).

Dal 21 giugno 2009, questo si applica a tutti i nuovi veicoli sul mercato dell’UE.

E cosa c’entra tutto questi con gli impianti dell’aria condizionata delle auto? E’ evidente che quando è stata emessa la legge sul divieto di tenere il motore acceso con l’auto ferma, condizione inevitabile per far funzionare l’impianto, eravamo nel boom di una politica europea che dichiarava guerra alle automobili tradizionali.

Dal 1° gennaio 2011, gli impianti di climatizzazione dei nuovi tipi di veicoli devono essere riempiti con un refrigerante a basso impatto. Ciò significa che i gas fluorurati ad effetto serra con un GWP superiore a 150 sono vietati.

Le case automobilistiche, necesse est, si sono adeguate, ma la legge sul divieto di accendere il climatizzatore con l’auto ferma è rimasta la stessa.