Assegno unico per reddito di cittadinanza: ecco come fare domanda

La Federazione italiana per il superamento dell’handicap ha denunciato la mancanza di un modulo per richiedere la maggioranza spettante.

reddito di cittadinanza
Adobe Stock

L’assegno unico per il reddito di cittadinanza sta trovando diverse difficoltà nella sua diffusione a causa della mancanza di un vero e proprio modulo per farne richiesta in certi casi.

Secondo quanto riportato dal IlFattoQuotidiano.it, la risoluzione di questo problema dovrebbe avvenire in tempi brevi, addirittura entro la fine del mese di maggio.

Assegno unico per il reddito di cittadinanza: come richiederlo

Sempre secondo quanto riportato da il Quotidiano, ad oggi ci sarebbero diverse famiglie in tutta Italia che non hanno percepito nemmeno la mensilità di marzo dell’assegno unico. Proprio per questo motivo sono state centinaia le proteste su tutti i social media da parte dei cittadini.

Proprio in questo periodo, in cui la crisi economica sta toccando le famiglie meno abbiette in maniera preoccupante, non ricevere i soldi dell’assegno unico da marzo può fare tutta la differenza del mondo. Dalla pandemia di coronavirus al conflitto in Ucraina, le famiglie italiane sono costrette a tirare la cinghia ogni anno di più. I livelli preoccupanti di inflazione non fanno che aumentare la paura dei cittadini di non arrivare a fine mese e i contributi come l’assegno unico per il reddito di cittadinanza possono fare davvero la differenza tra riuscire a sfamare una famiglia o meno.

Soprattutto per chi ha figli a carico e deve sostenere continuamente tutte quelle spese che ogni genitore conosce molto bene, soprattutto nei primi anni di vita, è essenziale poter contare su un contributo mensile che aiuti ad alleggerire il peso della spesa familiare.

Per fare un esempio, il contributo universale per due figli a carico sull’assegno unico per il reddito di cittadinanza è pari a ben 240 euro ogni mese. Qualora i figli all’interno del nucleo familiare fossero tre la mensilità percepita salirebbe a 400 euro. Tra l’altro, ricevere il compenso dell’assegno unico è l’unico modo per che prima dell’introduzione di quest’ultimo era solito prendere in busta paga gli assegni familiari.