Ricatti pedopornografici: ecco cosa sta accadendo, non crederai ai tuoi occhi

I fornitori delle più grandi piattaforme di formazione di sensibilizzazione alla sicurezza contro il phishing, comunicano che, nelle ultime settimane, stiamo assistendo a un nuovo attacco di phishing “stile ricatto pedopornografico” contro il quale le persone dovrebbero prendere precauzioni.

Nelle false email, perché di questo si tratta, si afferma che la Central Intelligence Agency (CIA) arresterà gli utenti per possesso di materiale pedopornografico a meno che non paghino $ 5.000. Solo al ricevimento del denaro i record verranno eliminati dal computer dell’utente o dalla cache di Internet.

Phishing fonte pixabay
Phishing fonte pixabay

I recenti malware e ransomware distruttivi fanno sembrare altamente probabile il seguente scenario. Se gli utenti non pagano il riscatto, ma fanno clic con timore sul collegamento fornito, i malintenzionati inseriscono materiale pedopornografico effettivo sul computer degli utenti. Poi riempiono la cronologia delle ricerche degli utenti con false ricerche che potrebbero essere perseguibili.

Quindi gli hacker notificheranno in forma anonima all’FBI o ad altre forze dell’ordine il coinvolgimento degli utenti nella pornografia infantile.

L’intento è quello di far sì che la persona venga arrestata e allo stesso tempo interrompere in modo massiccio la sua organizzazione.

“Oltre all’estorsione molto spaventosa e costosa, contiene anche un collegamento dannoso”, ha affermato Stu Sjouwerman, CEO di KnowBe4. “Stiamo assistendo a un aumento di questo phishing di tipo ricatto… e diventerà più serio.

Sfortunatamente, tecnicamente non è così difficile da fare e vediamo il potenziale che questo tipo di attacco potrebbe trasformarsi in attacchi di spear phishing. Sono altamente mirati contro amministratori delegati, politici, individui con un patrimonio netto elevato, celebrità, ecc. Questo potrebbe assolutamente rovinare la vita di qualcuno. vita”.

Tutto questo accade nel resto de mondo, ma incredibile ma vero anche in Italia si sta verificando una situazione scabrosa di questo genere.

Nelle caselle di posta elettronica italiana arrivano false convocazioni delle autorità giudiziarie in cui vengono contestati reati anche pedopornografici.

Il testo della mail è credibile e viene addirittura firmato da capo della Polizia Giudiziaria in persona. Come si fa a non credergli?

Se poi non arriva una semplice mail ma addirittura una pec, allora tutto questo può causare davvero molta ansia e paura. «Io sottoscritto cap. Giuseppe Caputo ufficiale di Polizia Giudiziaria, in collaborazione con la sig.ra Catherine De Bolle, direttore di Europol Protezione Minori (BPM) visti gli articolo 20 21-1 e da 75 a 78 del Codice di Procedura Penale, ti inviamo questa email per informati che adesso sei oggetto di diversi procedimenti legali in vigore».